E’ stata inviata alla Commissione Toponomastica del Comune di Palermo lo scorso 3 marzo 2017, alla vigilia della Festa Internazionale della Donna, l’istanza firmata dalla Presidente dell’Ande Palermo, Paola Catania Triscari, per l’intitolazione di una via o di uno spazio pubblico cittadino alla fondatrice dell’A.N.D.E. Carlotta Orlando Garabelli (Roma 1902 – Migliarino Pisano 1997),  figlia dell’illustre palermitano Vittorio Emanuele Orlando, Presidente del Consiglio dal 1917 al 1919, e di Ida Castellano.

Carlotta amava dire: “Sono romana per errore, per incidente dovuto alla svolta che la politica ha dato alla nostra famiglia…sono siciliana nel sangue e nel temperamento. Ho sempre considerato Palermo la mia pista di lancio nella vita”.

.

Come ricordato di recente da Elvira Valleri, della Società Italiana delle Storiche, “la figura della fondatrice – Carlotta Orlando – è espressione, in qualche modo esemplare, di quel mondo dell’associazionismo femminile postbellico che intese rifiutare la logica della polarizzazione e dei blocchi contrapposti optando invece, fin dal suo esordio, a favore dell’europeismo, della “concordia nazionale” e della pace. L’obiettivo di rappresentare “una di quelle forze di pressione tanto rispettate e temute nei paesi di tradizione parlamentare” determina il perimetro ideale e teorico nel quale l’Ande intese collocarsi.”

Nel ritenere che anche la toponomastica può dare il proprio contributo nel promuovere figure femminili di rilievo, suggerendo alle amministrazioni comunali donne meritorie di intitolazioni stradali affinché i luoghi urbani offrano nuovi modelli di riferimento alle giovani generazioni, e con questo spirito, l’Ande Palermo ha chiesto di intitolare uno spazio pubblico alla fondatrice dell’A.N.D.E.